Come scrivere una lettera di presentazione

 

Avere pronta una buona lettera di presentazione o lettera motivazionale, da accompagnare al proprio CV nel momento di una candidatura può solo essere utile.

La lettera di presentazione serve a chiarire alcuni aspetti personali legati a esperienze passate, risultati raggiunti e, soprattutto, i propri punti di forza!
Al tempo stesso si da prova al selezionatore di essere in grado di scrivere una lettera formale, con un italiano grammaticalmente corretto e senza errori ortografici, ordinando le proprie idee in modo lineare e preciso.

Stressiamo bene il concetto di cosa riteniamo di poter apportare in termini di conoscenze, capacità, qualità personali e professionali. Il selezionatore deve arrivare ad avere l’idea che noi riusciamo ad aggiungere valore alla società, che siamo in grado di risolvere i problemi quotidiani della vita aziendale e che si stanno rivolgendo ad una persona affidabile e flessibile.

Tutto per arrivare a strappare un colloquio.

Di seguito uno schema logico per la stesura di una lettera di accompagnamento e una raccolta di esempi che, spero, si possa arricchire costantemente anche con il vostro aiuto.

Uno schema dei contenuti di una lettera motivazionale relativamente completo può essere il seguente:
• Esperienza passata
• Competenze raggiunte
• Punti di forza personali (50% circa del testo)
• Risultati raggiunti
• Posizioni ricercate
• Qualche cenno caratteriale
• Chiusura e saluti

Il tutto in una pagina, che accompagna un CV da una o al massimo due pagine. Sintesi e chiarezza sono due qualità, dimostrate di possederle con un buon CV e una buona lettera motivazionale.

Di seguito proponiamo degli esempi di lettere di presentazione per profili SENIOR e JUNIOR.