imprenditorialità

Finanziamenti in Campania per l’agriturismo

Il 19 giugno (con rettifica del 4 luglio 2013) Regione Campania, per contenere lo spopolamento delle aree rurali e favorire la piena occupazione dei componenti della famiglia agricola, ha approvato e publicato il bando della misura 311 “Diversificazione in attività non agricole” dove, di fatto, sono messi a disposizione 8,5 ml di euro come incentivi per interventi all’interno delle aziende agricole con attività di agriturismo.

I finanziamenti saranno concessi per l’utilizzo di locali non più necessari alle attività agricole da destinare ad alloggio e ristorazione, attività di divulgazione riguardanti il mondo rurale, attività sociali, attività di custodia, pensione e prime cure per animali domestici e attività artigianali tipiche del mondo rurale (lavorazione del legno, del ferro, del ricamo, della sartoria, della ceramica, etc).

Saranno inoltre concessi finanziamenti per attività ricreative, sportive e di soggiorno all’area aperta attraverso la realizzazione di aree attrezzate, percorsi didattici-naturalistici, creazioni di piccoli impianti sportivi, manutenzione del verde pubblico e acquisto di macchinari.

Il progetto rientra nel Programma di Sviluppo Rurale PSR Campania 2007-2013 cofinanziato dall’Unione Europea. Per ulteriori informazioni e per scaricare il bando, potete cliccare qui.
Le domande devono essere presentate entro le ore 12.00 del 16 settembre 2013.

OccupaMI: i nuovi contributi a sostegno dell’occupazione a Milano

Il 14 maggio è stato pubblicato il bando del progetto “OccupaMI” Edizione 2013, dove la Camera di commercio di Milano e il Comune di Milano hanno messo a disposizione 2.500.000 Euro per agevolare assunzioni nelle micro, piccole e medie imprese con sede legale e operativa nella provincia di Milano.

Nello specifico l’iniziativa intende favorire:

• le assunzioni di lavoratori a tempo indeterminato;
• le assunzioni di lavoratori con contratti di lavoro subordinato di partite IVA ;
• le stabilizzazioni di lavoratori già presenti in azienda.
Il bando è suddiviso in tre misure, ognuna delle quali con un fondo dedicato, rivolte a tre tipologie di imprese diverse: nuove imprese con meno di 48 mesi, piccole-medie imprese nate da più di 48 mesi e micro imprese nate da più di 48 mesi.

Misura 1 – Nuove imprese con meno di 48 mesi 
(stanziati 1.200.000 Euro – contributi da 3.000 a 7.000 Euro)
Assunzione a tempo determinato;
Assunzione a tempo indeterminato;
Trasformazione di contratti da tempo determinato a tempo indeterminato

Misura 2 – PMI con più di 48 mesi 
(stanziati 700.000 Euro – contributi da 3.000 a 6.000 Euro)
Assunzione a tempo indeterminato
Trasformazione di contratti da tempo determinato a tempo indeterminato
Misura 3 – Micro imprese con più di 48 mesi
(stanziati 600.000 Euro – contributi da 3.000 a 6.000 Euro)
Assunzione a tempo indeterminato
Trasformazione di contratti da tempo determinato a tempo indeterminato

Possono beneficiare di contributi gli interventi di assunzione o di stabilizzazione effettuati a partire dal 6 maggio 2013 (data di pubblicazione del Bando). Ogni impresa può inoltrare soltanto una richiesta di contributo.

E’ possibile inviare la domanda dalle ore 10.30 del 4 giugno 2013 fino a esaurimento risorse economiche e comunque entro e non oltre le ore 12.00 del 14 giugno 2013.

Per ulteriori informazioni www.mi.camcom.it